facebook twitter  

Studi360


Committente: I.C. Vochieri-Carducci.

Dove e quando: 6 febbraio 2019, Alessandria.

Obiettivi: informare sulle dinamiche del bullismo, in occasione della giornata nazionale.

Cosa abbiamo fatto: conduzione di un incontro rivolto a genitori, insegnanti e alunni, a cura della dott.ssa Alessia Bobbio.

Risultati raggiunti: informazione e condivisione tra i partecipanti con particolare attenzione sulle responsabilità e ruoli personali (in ambito familiare e scolastico) nella dinamica del bullismo. 

Committente: Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Arquata Scrivia, con il patrocinio dalla Regione Piemonte (Bando "Centri di Aggregazione Giovanile"), in collaborazione con le associazioni Rotaract, Anspi e Usam Karate

Dove e quando: giovedì 21 giugno 2018, Arquata Scrivia.

Obiettivi: far riflettere sull'importanza delle relazioni e dei diversi stili comunicativi.

Cosa abbiamo fatto: conduzione di un laboratorio esperienziale sulla comunicazione in assetto di gruppo itinerante dal titolo "Dialoghi nel Borgo" a cura delle dott.sse Alessia Bobbio e Michela Monteverde.

Risultati ottentuti: Il laboratorio ha coinvolto i partecipanti in un percorso a tappe guidato ricevendo elementi informativi sugli assunti di base della comunicazione attraverso una modalità interattiva ed esperienziale anche con l'utilizzo di tecniche espressive. L'evento ha coinvolto bambini, giovani ed adulti che, a vario titolo, hanno sentito la necessità di interrogarsi sulle proprie modalità comunicative al fine di stimolare una riflessione più approfondita sull'importanza di una comunicazione efficace, adeguata ai diversi contesti. 

 

Committente: Comune di Arquata Scrivia (Ass. Politiche Sociali), ANPI e UNITRE, in collaborazione con l'Istituto Comprensivo Arquata Scrivia - Vignole Borbera.

Dove e quando: Arquata Scrivia (AL), da marzo a maggio 2017

Obiettivi:

  • creare momenti di informazione e confronto rivolti agli studenti della scuola secondaria di primo grado sul tema del bullismo e cyberbullismo;
  • offrire occasioni di dialogo e condivisione con esperti su tematiche legate all'educazione nei diversi contesti (familiare, scolastico, sociale) rivolte alla cittadinanza. 

Cosa abbiamo fatto: attivazione di un laboratorio rivolto agli studenti target del progetto e incontri serali per la cittadinanza con dibattido in piccoli gruppi. 

Risultati ottenuti: interesse per le tematiche trattate e alto gradimento dell'iniziativa da parte dei partecipanti; consolidamento della rete istituzionale locale.

Committente: "Percorrere" - Ass. di Pratica Psicomotoria e Istituto Comprensivo "Bassa Valle Scrivia"

Dove: Castelnuovo Scrivia (AL)

Obiettivi: 1)Informare insegnanti e genitori su rischi ed opportunità nell'utilizzo delle nuove tecnologie; 2) far riflettere sulle modalità di sviluppo dell'empatia e delle altre competenze relazionali in correlazione con l'utilizzo degli schermi nelle diverse età evolutive; 3) condividere buone prassi educative tra adulti.

Obiettivi raggiunti: partecipazione attiva di circa 70-80 adulti (genitori ed insegnanti) che, al termine di un primo momento informativo, hanno rivolto domande e condiviso esperienze sulle tematiche della serata.

Bullismo e cyberbullismo

Pubblicato in: Aree: Topic

Con questi termini ci si riferisce a tutte quelle azioni di sistematica prevaricazione e sopruso messe in atto da parte di un bambino/adolescente, definito "bullo" (o da parte di un gruppo), nei confronti di un altro bambino/adolescente percepito come più debole, la vittima.
Secondo le definizioni date dagli studiosi del fenomeno, uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo (non si fa quindi riferimento ad un singolo atto), alle azioni offensive messe in atto deliberatamente da uno o più compagni.
Quando tali azioni vengono perpetrate attraverso i Social Network si parla di cyberbullismo, fenomeno sempre più diffuso oggigiorno.

Organizziamo:

  • seminari informativi e di sensibilizzazione rivolti a genitori e insegnanti;
  • incontri di prevenzione o trattamento nelle classi;
  • progetti nelle scuole con il coinvolgimento di docenti, alunni,  genitori e personale ausiliario;
  • interventi di media education per prevenire fenomeni di cyberbullismo.

Inoltre ci occupiamo di sostegno psicopedagogico sia per le vittime che per gli autori di bullismo e le loro famiglie.